Medicina Tradizionale Cinese

Visione energetica ed olistica


Secondo la visione energetica della   MTC
le cose si spiegano diversamente:
alla base del pensiero cinese vi è il rapporto continuo e costante tra l’uomo e l’universo-ambiente che lo circonda.

a

Nell’immagine a fianco che raffigura il DAO,  è rappresentato lo Yang (spazio bianco) e lo Yin nello Yang (punto nero in campo bianco) e lo Yin (spazio nero)  nel quale dimora lo Yang come punto bianco. Tale immagine ispira dinamismo a dimostrare che lo Yin e lo Yang sono in continuo divenire ; l’uno dimora nell’altro e al suo max si trasforma nel suo opposto.

 

L’uomo è un essere immerso nel mondo della natura  ed è costantemente in contatto con fenomeni cosmici; da qui deriva uno dei più importanti postulati della filosofia e della medicina cinese:” L’uomo risponde al Cielo (yang) e alla Terra (Yin) ” (Nei King).

Nel So Ouenn  (testo fondamentale della MTC)  , Khi Pa, dopo aver notato l’importanza dei rapporti tra l’uomo ed  il cosmo conclude così: “Conoscere l’alto (l’astronomia) , il Basso (la geografia), il Mezzo (le cose umane) è sussistere per lungo tempo….Curate il corpo umano senza seguire le regole della natura: la malattia si produrrà.

E’ grazie allo Yin e allo Yang del Cielo e della Terra , che non hanno mai sosta, che si produce la trasformazione da cui ha origine la creazione degli esseri e delle cose:    “L’uomo è creato nel corso del movimento di perpetua crescita di queste due forze.”

L’evoluzione dello Yin e dello Yang nella natura non è una nozione astratta ma è basata sull’osservazione della natura stessa.
Lo Yang rappresenta il cielo, il sole, la luce, il giorno, l’uomo, la forza, il movimento , ciò che è acuto ed improvviso;  lo Yin rappresenta la terra, la luna, il buio , la notte, la donna, l’acqua, la profondità, la quiete, ciò che è cronico.
Ogni aspetto della vita esprime un movimento di queste due energie in maniera variabile. Ogni aspetto della vita , ogni cosa è espressione di energia in gradi diversi di densità.

Così come la vita è una condizione dinamica che procede continuamente da uno stato ad un altro, così le due energie yin e yang sono costantemente in fluttuazione l’una verso l’altra.   Il mantenimento di un equilibrio dinamico fra queste due entità è necessario per mantenere uno stato di salute.

La malattia si manifesta quando si crea uno squilibrio nello scorrere dell’energia all’interno dei meridiani.
Si potrà trattare di squilibri localizzati (es. trauma) oppure generalizzati  (stato influenzale, un’infiammazione  articolare…),da eccesso o da deficit , da troppo yang o troppo yin.

 La Medicina Cinese comprende i seguenti insegnamenti:

figur1La Fisiologia che comprende lo studio dell’energia sviluppata negli organi e dell’energia che circola nei meridiani;
la Patogenesi: cause di malattie (le 6 energie cosmiche, i 7 elementi psichici o emozioni, e l’energia alimentare);
la Patologia che spiega l’evoluzione della malattia attraverso le studio delle turbe dell’energia;
la Diagnostica ; la Terapeutica cioè lo studio dei principi su cui si basa la terapia;
la Farmacodinamica cioè studio delle azioni medicamentose e la Farmacoterapia.

 

Non esiste la malattia ma l’uomo ammalato

La terapia è individualizzata

 

I meridiani sono canali energetici   che collegano tra loro organi, visceri, la testa il tronco e gli arti, la superficie e la profondità :  una turba della circolazione dell’energia o del sangue è all’origine della manifestazione di sintomi (gonfiore, dolore,  rossore , disfunzioni d’organo etc.) .

 

B

L’agopuntura agisce attraverso la stimolazione di punti situati lungo il percorso di questi canali energetici  solo dopo aver effettuato una corretta diagnosi.

Esistono  Meridiani principali e secondari ; 12 sono i meridiani principali ed ognuno è collegato ad un organo o ad un viscere di riferimento . Ogni meridiano ha un massimo di attività in due ore fisse della giornata ed un minimo all’opposto (esempio il fegato ha un max di attività dall’1 alle 3 del mattino ed un minimo dalle 13 alle 15).  Questo concetto della cronobiologia era noto e codificato dagli antichi cinesi migliaia di anni fa ; essa rappresenta un aiuto alla diagnosi e alla terapia .
Su ogni meridiano vi sono punti di tonificazione e di dispersione , punti che riscaldano e che raffreddano etc.  per questo è molto importante individuare esattamente le caratteristiche del disturbo in termini di yin e di yang, di carenza o di eccesso etc.
Quanto più la diagnosi è precisa quanto più la terapia è altrettanto  precisa ed efficace.

 

 

Tra le cause di malattia importanti ci sono:  alimentazione, stanchezza, sonno, stati emotivi

 LE CAUSE DI MALATTIA  sono essenzialmente 3: 

cause esterne (le energie cosmiche ovvero secchezza, umidità, vento, freddo, caldo e fuoco e le energie endemiche)

cause interne (i 7 elementi psichici ) e

cause né interne né esterne (gli alimenti, la fatica, i traumi, i morsi di animale e le intossicazioni).

La malattia può interessare la superficie del corpo colpendo cute e muscoli  oppure , quando sono superate le barriere difensive la malattia può  approfondirsi   e colpire gli organi di riferimento. Per questo nell’anamnesi è molto importante una raccolta precisa dei sintomi e della loro comparsa per individuare fino a che punto è penetrata   “l’energia perversa”.

Una seduta di agopuntura può durare mezz’ora mentre il primo incontro che prevede la raccolta dettagliata della storia clinica della persona + la visita (osservazione, palpazione, auscultazione, olfattazione…) può durare mediamente 75 minuti.

La frequenza delle sedute viene stabilita a seconda del tipo di problema (se acuto, cronico ) e in rapporto alla sua gravità.  In genere si parla di cicli di 8-10 terapie a cadenza settimanale . Quindi terminato il ciclo è consigliabile eseguire delle sedute di richiamo in caso di disturbi cronici (da mensile ad annuale)

Per effettuare una DIAGNOSI occorre saper esaminare, ascoltare e sentire (percepire) , interrogare, palpare.    Il medico che sa operare adeguatamente secondo queste regole può stabilire una diagnosi con esattezza.
Saper combinare tali condotte con lo studio teorico , uno studio che avviene in un tempo minimo di 3-4aa di formazione ma che necessita di un tempo  maggiore affinche’ la prospettiva filosofica che ne costituisce le fondamenta   (di tipo dialogico deduttivo)  si integri con l’approccio formativo occidentale (di tipo analitico) e certamente implica uno sforzo di tipo adattativo  per la mente del medico  occidentale.

All’epoca del Nei King la profilassi consisteva nel “ curare prima che la malattia si dichiari”.   A partire dal III sec. a.C. questa nozione di profilassi si amplia: esercizi fisici, nutrimento della mente, preservare dalla malattia, preparazione alla lotta contro le energie perverse (cosmiche).  La moderna profilassi cinese si attua attraverso l’adattamento dell’uomo ai fenomeni naturali esterni e l’arricchimento mentale dell’uomo.

Infatti sempre dal Nei King:  “se l’energia essenziale dell’uomo è potente ed equilibrata, l’energia cosmica perversa non potrà attaccarlo.”

Le energie climatiche esterne (vento, freddo, calore, umidità, secchezza, fuoco) possono nuocere al corpo quando sono in eccesso oppure quando l’uomo è in uno stato di debolezza (insufficienza d’energia che indebolisce le difese immunitarie).

Le persone in buona salute sono quelle che possiedono una perfetta facoltà d’adattamento.