Tecniche MTC

Le Tecniche della Medicina Tradizionale Cinese

  • L’Agopuntura

  • la Moxibustione

  • la Coppettazione

  • il Gua Sha

  • la Dietetica preventiva e curativa

  • Fitoterapia cinese

  • Tai Qi e Qi Gong  

La medicina cinese si integra perfettamente con la medicina occidentale

La Medicina Cinese  rappresenta un valido  supporto a integrazione della medicina occidentale   in particolare nelle patologie croniche e in soggetti politrattati (in terapia con farmaci diversi)  con problematiche di interazione farmacologica .

La terapia  prevede sempre un ampio ventaglio di  approcci, fondamentali  al  buon esito della stessa:  l’alimentazione, la correzione dello stile di vita , strategie di supporto allo stress con miglioramento della consapevolezza attraverso l’insegnamento di  pratiche di respiro, esercizi fisici, mindfulness.

Il tutto volge per prima cosa  al rafforzamento della costituzione del soggetto conducendolo verso una buona capacità di adattamento e quindi  ad una  minor suscettibilità nel manifestare squilibri.

 

Principali ambiti della salute nei quali si applica con successo l’agopuntura

 

-PATOLOGIE DOLOROSE dell’apparato muscolo-scheletrico  (artrosi, lombalgie, sciatalgie, cervicalgie, gonalgie, PERIARTRITI, epicondiliti, distorsioni , fibrositi, tendiniti, spasmi, cefalee , traumi etc..)

PATOLOGIE  E DISORDINI FUNZIONALI DELLA DONNA (GINECOLOGIA   :disturbi nella  menopausa, dismenorrea, irregolarità del  ciclo mestruale, infezioni genitali ricorrenti,  etc.. e OSTETRICIA :  quale trattamento di disturbi in sostituzione al farmaco)

-DISTURBI D’ANSIA ,  DISORDINI DELL’UMORE e TURBE DEL SONNO   secondari a traumi psicofisici, stress, disordini alimentari

MALATTIE e DISORDINI  DELL’APPARATO DIGERENTE   stipsi, sindrome del colon irritabile, gastriti, coliti, etc..

-PATOLOGIE RESPIRATORIE  anche di natura allergica

DISTURBI DELLA FUNZIONE SESSUALE

DISTURBI DELL’APPARATO GENITO-URINARIO:   cistiti, uretriti, prostatiti, etc…

 

La moxibustione

consiste  nell’apportare calore al punto o alla zona che s’intende trattare attraverso la combustione di Artemisia.  Essa può venire applicata sull’ago in questo modo traducendo il calore attraverso l’ago stesso, oppure attraverso dei piccoli coni o cilindri di Artemisia che  vengono appoggiati sulla cute direttamente oppure con l’interposizione di dischetti di materiale protettivo. Un’altra modalità prevede l’utilizzo di sigari che l’operatore  sposta, a distanza dalla cute del paziente , sull’area o sui punti che egli  intende trattare.

Coppettazione e Gua Sha

a

Il sanguinamento , la coppettazione, il Gua Sha fanno parte del complesso di apoterapie ovvero metodiche di controreazione.

Il principio sottostante ad esse  è che  inducendo una crisi artificiale si facilita la risoluzione della malattia.

Già naturalmente si osserva che la comparsa di nuovi sintomi in corso di malattia (es. sanguinamento emorroidi in corso di asma)  allevia i precedenti.

Una controreazione naturale è l’espulsione di fluidi alla superficie del corpo con risoluzione della febbre.
Quindi si può creare artificialmente  una zona di irritazione localizzata e facile da trattare per risolverne una più scomoda (profonda o in una sede complessa): il sangue viene dirottato da una parte a quella adiacente.

La coppettazione e il frizionamento sono considerate metodiche  di controreazione.

Il Gua Sha, attraverso il frizionamento, induce una crisi artificiale  accellerando la risoluzione della malattia controbattendo l’infiammazione interna.

In Cina ognuno conosce il Gua Sha, è un sistema di cura familiare anche usato preventivamente; è così comune che non viene insegnato nelle scuole di medicina.

Esso muove e fa circolare i liquidi  e libera il sangue intrappolato nei capillari periferici  riscaldando la zona  attraverso lo sfregamento della cute a mezzo di strumenti appositi aventi il

 

Tai Qi e Qi Gong

In Cina con il termine Qi Gong vengono indicati tutti gli esercizi il cui scopo è il miglioramento della circolazione dell’energia nel corpo.
Qi Gong, infatti, significa letteralmente lavorare (gong) con l’energia (qi).
La pratica di quest’arte vecchia da secoli, è stata codificata in molteplici stili, alcuni dei quali hanno scopo esclusivamente terapeutico ed eventualmente meditativo, mentre altri, come il Tai Chi Chuan, sono suscettibili di utilizzazione come vera e propria arte marziale. I movimenti o esercizi di cui si tratta vengono, salvo rare eccezioni, praticati in sequenze preordinate le quali, eseguite correttamente, influiscono sull’energia del praticante a livello globale. L’efficacia del metodo si basa sulla postura assunta dal corpo, sul controllo della respirazione, sulla qualità e quantità del movimento, sulla concentrazione su alcuni agopunti e sull’utilizzo della capacità immaginativa (“pensiero Creatore”).